fbpx
Close

Dove trovare le risorse per affrontare i problemi

Quando ci troviamo di fronte a una sfida, è importante riconoscere quali risorse possediamo e quali dobbiamo invece incrementare.

A me piace pensare alle risorse come a una “cassetta degli attrezzi”, ovvero un insieme di strumenti da costruire, affinare e utilizzare quando ci servono!

Esistono due tipi principali di risorse:

  • Risorse interne
  • Risorse esterne

Le risorse interne riguardano lo stato dell’individuo e le capacità che ha sviluppato.

La risorsa interna principale legata allo stato dell’individuo è la salute, la condizione essenziale con cui il corpo e la mente possono affrontare i cambiamenti. Se stiamo bene fisicamente riusciamo a rispondere ai problemi.

Anche le capacita’ che abbiamo acquisito entrano in gioco e fanno la differenza se stiamo in difficolta’. In particolare:

  • la capacita’ di creare un senso di sicurezza interno, ovvero la capacita’ di sentirci solidi, radicati e sicuri di noi.
  • la capacita’ di gestire le nostre emozioni, che vuol dire saperle ascoltare, regolarle e utilizzarle per mettere in atto azioni efficaci nella direzione del cambiamento che vogliamo.
  • la capacita’ di problem solving, cioe’ la capacita’ di stabilire e realizzare dei passi concreti con cui raggiungere il nostro obiettivo, e quindi risolvere il nostro problema.
  • La curiosita’, ovvero la capacita’ di vedere lo stesso problema da angolazioni differenti e trovare soluzioni e alternative diverse da quelle piu’ immediate.
  • La capacita’ di introspezione, perche’ piu’ riusciamo ad ascoltarci, piu’ saremo in grado di capire cosa ci serve e cosa possiamo fare per soddisfare i nostri bisogni.

Le risorse esterne invece, sono quelle che possiamo cercare e trovare nel nostro ambiente. E quella principale e’ il supporto.

Il supporto esterno, a cui possiamo fare riferimento per affrontare un problema, può essere di vario tipo: cognitivo, pratico, sociale, emotivo.

  • Il supporto cognitivo è ciò che possiamo ottenere chiedendo informazioni e chiedendo consigli rispetto a una situazione specifica.
  • Il supporto pratico fa riferimento alla possibilità di ricevere aiuto concreto, ad esempio spartizione dei compiti oppure un aiuto economico.
  • Il supporto sociale invece, riguarda l’opportunità di beneficiare e gioire di una rete sociale e di costruire gruppi di condivisione.
  • Infine il supporto emotivo è il chiedere e ricevere sostegno, è l’essere ascoltati, il sentirsi accolti, capiti e incoraggiati.

Le risorse per affrontare i problemi le possiamo quindi trovare sia dentro che fuori di noi.

E tu caro lettore, quali sono le risorse che senti di avere in questo momento? Quali sono invece quelle che vuoi sviluppare per vivere i cambiamenti della tua vita?

Un abbraccio,

Giulia

Ps. Vuoi ricevere gli articoli del blog via email? Iscriviti alla newsletter qui sotto 🙂

rubik-2477165_1920

Condividi:

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata.