fbpx
Close

Come riconnetterti con il significato della tua vita (expat)

Forse ogni tanto ti capita di sentirti un po’ perso, come se navigassi col pilota automatico e non fossi piu’ molto sicuro di dove stai andando con la tua barca.

Oppure di sentirti un po’ piatto, magari la tua quotidianita’ non ti dispiace affatto, ma a tratti noti che sei un po’ spento dentro.

Se è cosi’, voglio invitarti a prestare attenzione a queste sensazioni preziose.

Il piattume emotivo e la perdita momentanea di significato sono dei segnali che mandiamo a noi stessi, che ci servono per fermarci un attimo, ricapitolare dove siamo, e ritrovare nuove spinte interiori.

Il punto è farci qualcosa, cioe’ usarli per andare a fondo e fare dei cambiamenti felici per noi.

Quando è stata l’ultima volta che ti sei sentito chiaro nelle idee e acceso nel cuore?

Ecco, è il momento di riconnetterti con quello stato d’animo li’.

Ciascuno di noi ha bisogno di sentire di avere uno scopo, un obiettivo di vita, una visione che ci soddisfa mentre la percorriamo, e ci ispira e indica la direzione dove andare.

Quando abbiamo chiarezza e realizziamo il nostro potenziale ci sentiamo pieni, sereni profondamente aperti nei confronti della vita.

Se ti interessa avvicinarti a questo, nel post di oggi ti offro degli spunti utili che puoi usare per iniziare a riordinare le idee e ritrovare la tua scintilla interiore.  Per ritrovare il senso del tuo stare dove sei, e la soddisfazione in cio’ che fai.

Queste sono le riflessioni che ho per te:

  • Che contributo vuoi dare nel Paese in cui vivi?

Questa domanda ti aiuta a capire che impatto vuoi avere sulla tua comunita’ e come vuoi sentirti appartenente ad essa, due punti indispensabili per sentire che la nostra vita è significativa.

  • Quali valori sono importanti per te?

Questo punto ti serve per comprendere quali aspetti sono centrali per te che magari stai trascurando (se non sai quali possano essere puoi individuarli qui).

  • Quali emozioni vuoi sentire piu’ spesso?

Riflettere su questo ti aiuta a capire se nella tua vita c’è uno sbilanciamento di emozioni e avere chiaro cosa ti fa sentire vivo e soddisfatto, cioe’ quali sono le tue emozioni preferite e quando le senti.

(Se vuoi andare a fondo al senso di vitalita’ e capire come tornare ad accenderla in te puoi leggere questa newsletter che ho scritto in estate, ne vale la pena promesso 😊).

  • Cosa ami davvero fare?

Quanto cio’ che fai risuona in te e ti lascia vibrazioni belle?

“il mondo non è di chi si sveglia presto, ma di chi è felice di alzarsi”

La domanda ti spinge anche a chiederti quanto ti dai il permesso di cogliere le opportunita’ che ti interessano davvero e a livello piu’ profondo quanto credi di “meritare” di essere felice.

  • Qual è stato il motivo per cui ti sei trasferito all’estero? È ancora valido per te?

Questa riflessione ti aiuta a fermarti e a cogliere la motivazione dietro la tua scelta, rivalutarla se è cambiato qualcosa o se a livello profondo non ti soddisfa davvero, oppure a capire come potenziarla se ti fa stare bene.

Ti guida nel capire cosa rappresenta per te stare fuori e in che modo fa la differenza.

Se ti va prendi carta e penna, ritaglia del tempo per te e connettiti con le tue risposte.

Poi, confronta cio’ che hai scritto con il punto dove sei ora. Quanto sono allineati con la tua vita di adesso?

Quali sono i cambiamenti che puoi fare per andare in quella direzione?

Se ti va scrivilo creando una colonna accanto alle tue risposte.

Queste domande sono state, e sono tutt’ora, una bussola anche per me. Mi aiutano a riconnettermi con cio’ che è davvero importante e a lasciare fuori il resto.

Ricordo ancora quando mi accorsi che cio’ che volevo proprio fare era aiutare gli espatriati qui a Brighton e online a superare le difficolta’ all’estero. Volevo avere un impatto positivo sul mondo expat.

Poi ricordo quando mi sono resa conto che l’amicizia per me era un valore a cui stavo dedicando poca cura e che invece era fondante nel mio essere.

E infine a come volevo nutrire la mia creativita’ scrivendo libri, blog e parole, per sentirmi felice nell’esprimermi nel mio unico modo.

Spero il post di oggi ti porti una ventata di energia nuova.

È il momento di risistemare le vele.


Come sempre sono qui, per accompagnarti nelle tue riflessioni e incoraggiarti nel fare i passi di crescita che vuoi fare per te.

Un abbraccio,

Giulia

Condividi:

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata.